La notte dei ricercatori 2015

La Notte dei Ricercatori si tiene venerdì 25 settembre 2015, in contemporanea in tutta Europa.

L’iniziativa, promossa dalla Commissione europea nei maggiori centri di ricerca del continente, si propone di avvicinare i cittadini al mondo della ricerca e sensibilizzare i giovani alla carriera scientifica. Demo, laboratori, caffè e aperitivi della ricerca, dibattiti e flash talk metteranno in scena la quotidianità della ricerca e del lavoro dei ricercatori per un pubblico di tutte le età.

L’edizione 2015 della Notte dei Ricercatori sviluppa le seguenti tematiche:
• i cinque sensi nella ricerca: esperimenti, demo e labs che “usano” uno o più dei 5 sensi
• il sesto senso del ricercatore: intuizioni preziose per scoperte clamorose
• cosa la ricerca ha portato nelle nostre vite di tutti i giorni e possiamo toccare con mano

Come per gli anni passati l’obiettivo dell’iniziativa è raccontare la professione del ricercatore, il dietro le quinte della scienza e l’impatto sul quotidiano che essa ha.
Smart Community partecipa alla Notte dei Ricercatori 2015 con una doppia presenza: accompagnando il gruppo dei ragazzi di FBK Junior e come partner del progetto del Comune di Trento “Futura Trento”.

LA CORTE DEGLI APPRENDISTI – FBK JUNIOR “La ricerca come mestiere”

Nella “Corte degli Apprendisti” saranno esposte le esperienze sperimentate da 79 studenti, attraverso 7 dei 35 progetti che hanno animato gli stage di FBK Junior. Questi apprendisti, con altri 85, sono stati esposti al senso di sfida che la ricerca, sia individuale che collettiva, ha insito in sé.
“Servizi per Smart Cities e Smart Communities: alla scoperta di percorsi cittadini e supporto alla comunicazione scuola-famiglia”.
Gli studenti di diversi istituti superiori mostrano i risultati delle attività di sviluppo e testing svolte all’interno dello Smart Community Lab di FBK durante gli stage estivi della durata di un mese ciascuno.
Tramite l’utilizzo di smartphone e tablet mostreranno diverse app aventi come comune denominatore il tema “Smart Cities e Smart Communities”; in particolare due app che permettono a cittadini e turisti di scoprire i percorsi tematici in una determinata città: “Rovereto Percorsi” e “Tesori Nascosti”, già pubblicate sugli store e due prototipi di applicazioni che affrontano il tema del miglioramento della comunicazione tra famiglia e scuola dell’infanzia: “Diario Condiviso” e “Un giorno a scuola”.
Gli studenti che hanno cllaborato con noi sono Lorenzo Coser Vindimian, Pietro Camin, Francesco Tonini, Valerio Mezzetti, Andrea Demattè, Daniel Conel Timis, Moreno Plaku, Daniel Gotca.

Nello spazio dedicato a “DEMO & HANDS ON” sarà presente il progetto “FUTURA TRENTO – BENE COMUNE. I giovani si prendono cura degli spazi urbani: il bello ci salverà”. Il progetto è una iniziativa del Comune di Trento finanziata da ANCI.
All’interno del progetto, SmartCommunity Lab ha realizzato la piattaforma tecnologica a supporto della partecipazione attiva dei cittadini. Si tratta di una piattaforma nata per creare spazi di dialogo propositivo e pensata per i giovani, visti come risorse, portatori di innovazione e di soluzioni, sperimentatori, cittadini dell’oggi per migliorare il domani. Ma è anche pensata per tutti i cittadini e per le istituzioni che ascoltano e mettono a disposizione dei giovani ciò che serve per far si che le loro potenzialità si possano tradurre in risorse per lo sviluppo del territorio, e per aiutare Trento a pensarsi al futuro!

INFORMAZIONI

QUANDO:
25 Settembre 2015
dalle 17.00 alle 01.00

DOVE:
Trento Fiere (via Briamasco 2, Trento) e
Palazzo delle Albere (via Sanseverino 45, Trento)

CHI:
Fondazione Bruno Kessler
Università degli studi di Trento
Fondazione Edmund Mach
Muse